Articoli marcati con tag ‘Vittuone’

Buon anno, Vittuone!

Il 2011 è stato un anno importante per il PD. Il 2012 sarà difficile, ma sapremo dimostrare le nostre capacità.

Nel corso dell’anno appena concluso ci siamo battuti, sia in Consiglio Comunale che fuori, contro la cementificazione del territorio, la svendita del patrimonio immobiliare pubblico, il tentativo di “regalare” la RSA Il Gelso ai privati, l’eliminazione delle agevolazioni per le fasce più deboli nella fruizione dei servizi comunali, l’aumento delle tariffe di quegli stessi servizi, il disagio arrecato ai cittadini dalla Eurogussaphalt.
Siamo stati i promotori del Comitato “2 Sì per l’acqua
bene comune”, mobilitando la società civile vittuonese in favore dei referendum per la cancellazione dei profitti sull’acqua, contro il nucleare ed il legittimo impedimento. Una mobilitazione che ha dato risultati schiaccianti, anche a Vittuone. Abbiamo appoggiato la campagna “L’Italia sono anch’io”, per la quale continuiamo a raccogliere firme in favore delle due leggi di iniziativa popolare per dare la cittadinanza italiana a chi nasce in Italia ed il diritto di voto alle amministrative agli stranieri che lavorano e pagano le tasse in Italia da almeno cinque anni. Una battaglia di civiltà condotta al fianco di Caritas, Acli e moltissime altre associazioni.

Tutto ciò trovandoci di fronte una maggioranza (Pdl-Lega), una Giunta ed un Sindaco che hanno avuto il coraggio di cancellare il 25 aprile dalle celebrazioni istituzionali cittadine; che hanno trasformato “Vittuone Informazioni” da giornale istituzionale, a disposizione del paese, in strumento di propaganda nelle mani di chi utilizza il Comune e le sue strutture a fini strettamente di parte.

Abbiamo appoggiato il progetto di Lista Civica per le prossime amministrative e siamo stati parte attiva nella promozione delle Primarie per la scelta del candidato Sindaco.
I cittadini hanno scelto Fabrizio Bagini e noi saremo al suo fianco, insieme ai moderati e alla società civile, nel sostenerlo con chiarezza e coerenza, ignorando polemiche inutili e strumentali.
Auguri a tutti di buon anno e che il 2012 sia davvero pieno di novità per la nostra Vittuone.

Rino Scialò

Portavoce PD Vittuone

In giro tra i fontanili

Abbiamo passato un pomeriggio tra i fontanili di Vittuone, nel Parco Agricolo Sud Milano. Ecco come viene tenuta una zona meravigliosa del nostro territorio non urbanizzato…

A VITTUONE TORNA IL CORO “JOYFUL SINGERS”

Il 15 DICEMBRE A VITTUONE TORNA IL CORO “JOYFUL SINGERS” CON UN CONCERTO GOSPELS A FAVORE DEL PROGETTO PER I BAMBINI ROMENI ABBANDONATI DI MACIN

Il concerto inizierà alle ore 21 presso il Teatro Tres Artes di Vittuone in Piazza Italia.


L’iniziativa è a cura della Associazione no profit “Cuorepercuore” che da anni sostiene i progetti solidali a favore dell’infanzia romena abbandonata. Un trauma che non accenna a diminuire nella tormentata Romania, ora terra di emigranti che lasciano a casa bambini che vivono traumi spesso insuperabili.


CUOREPERCUORE sostiene il progetto della Casetta dei Bambini di Macin, che ospita una 20ina di bambini dai 4 ai 7 anni (è un centro diurno) che vengono soccorsi, reintegrati nella scuola pubblica, seguiti con amore da educatrici e psicologi. Il progetto è opera della Fondazione Inima pentru inima, diretta dalla dottoressa Lidia Dobre, che sarà presente la sera del 15 dicembre durante il concerto Gospels.

Nel corso della serata saranno raccolti fondi per il progetto. Lo spettacolo è a cura del Coro Joyful di Vanzaghello, diretto dal maestro Fabio Gallazzi. Il coro da anni si distingue (vestendosi con lo stile dei cori anglicani statunitensi) per preparazione e passione.

Per Info e contatti: 3395778443 oppure 3495636905.

Propaganda, non sicurezza!

Riceviamo e volentieri pubblichiamo…

Segnalo che da qualche settimana il Comune di Vittuone mi tempesta continuamente di e-mail per eventi, pranzi, cene, concerti e quant’altro. Oggi ad esempio mi è arrivato il programma delle manifestazioni per il Natale.

Pur comprendendo la necessità di pubblicizzare tali eventi, ciò potrebbe avvenire semplicemente affiggendo le locandine nei principali negozi del paese, oltre che in municipio, mentre chi ha una connessione internet ed è in grado di usarla può comodamente scaricare ciò che gli interessa dal sito stesso del comune, senza che la presenza di quest’ultimo sia continuamente “imposta” come la più invadente delle pubblicità on line.

A fronte di tutto ciò, nessun riscontro mi è MAI arrivato in merito alle varie segnalazioni fatte a proposito di poubblica illuminazione e asfalto.

E nessun intervento è stato ancora fatto; buona parte dei lampioni del muro dell’arcobaleno resta sempre spenta, e le strade continuano ad avere un curioso (e pericoloso) aspetto da apocalisse post-nucleare, in autentico stile Mad Max.

La propaganda ha la precedenza sulle necessità e la sicurezza dei Vittuonesi, come sempre!

Saluti

Stefano Banda

Altra segnalazione

Riceviamo e volentieri pubblichiamo…

Ho fatto l’ennesima segnalazione al comune di Vittuone, stavolta relativa al sottopasso ciclo-pedonale della stazione, e che vi allego per conoscenza qui di seguito.

Buongiorno. Segnalo un problema al sottopasso ciclo pedonale della stazione ferroviaria, che mi risulta essere di vostra competenza.
In corrispondenza delle scale di accesso al binario 2 c’è da parecchi mesi una vistosa perdita d’acqua che cola sui gradini.

Inoltre, entrambe le grate di evacuazione sono ostruite e l’acqua vi ristagna. Con l’arrivo della cattiva stagione c’è il rischio concreto che la formazione di ghiaccio causi pericolose cadute tra le molte centinaia di persone che ogni giorno percorrono le suddette scale.

E’ gradito, una volta tanto, un riscontro.

Saluti

L’ultima frase è dovuta al fatto che alle precedenti segnalazioni relative all’asfalto rovinato in via Piave e ai lampioni del muro dell’arcobaleno spenti (a proposito, finora nulla è cambiato) non ho mai avuto risposta alcuna, neppure un “…la ringraziamo della segnalazione ma la smetta di romperci le scatole…”.
In compenso, il Comune mi ha scritto per…mandarmi i volantini del Cenone di S.Silvestro e di un’altra manifestazione che ora onestamente non ricordo.
Evidentemente al Tenti interessa di più la propaganda elettorale che non la sicurezza dei Vittuonesi.

Saluti

Stefano Banda

E il Comune, finalmente, si è ricordato di dare inizio ai lavori al sottopasso, rimasto in queste condizioni per diverse settimane


VITTUONE 2012 – avanti insieme Domenica 27 novembre le Primarie per la scelta del candidato Sindaco della lista civica di centrosinistra

Informazione sui candidati e programma delle primarie su www.vittuonenelcuore.it e www.viverevittuone.it

a cura del Capogruppo consiliare Enrico Bodini

L’asfalto di Vittuone

Riceviamo e volentieri pubblichiamo…

Il motivo per cui vi scrivo è semplice: la manutenzione delle strade del paese.
Ho scattato ulteriori foto al disastrato asfalto vittuonese, approfittando del fatto che, non piovendo da alcuni giorni, le buche si sono svuotate dall’acqua ed è stato così possibile ammirarle in tutta la loro profondità e pericolosità. Inoltre ho preceduto l’orario di uscita dei ragazzi dalle scuole medie, quindi le auto parcheggiate non coprivano le voragini di via Piave.
Le foto riguardano le vie Volontari della Libertà, Bixio, Gramsci, Piave e Trento.
Nelle foto ho cercato, anche se non sempre ci sono riuscito, di includere anche qualche dettaglio o particolare che riuscisse a far capire meglio il luogo ove sono state scattate.

via Bixio, marciapiede di  fronte alla cartoleria
Via Bixio, marciapiede di fronte alla cartoleria “Parole e Cose”

via Bixio ang.  via Gramsci, buche molto profonde, alcune rappezzate alla meglio, altre  nemmeno quello
Via Bixio ang. via Gramsci, buche molto profonde, alcune rappezzate alla meglio, altre nemmeno quello

via Bixio ang.  via Gramsci, buche molto profonde, alcune rappezzate alla meglio, altre  nemmeno quello
Via Bixio ang. via Gramsci, buche molto profonde, alcune rappezzate alla meglio, altre nemmeno quello

Via Piave, zona compresa tra gli incroci delle  vie Villoresi e Dante
Via Piave, zona compresa tra gli incroci delle vie Villoresi e Dante

Stop di via Dante su via Piave, ove  anche la vernice è quasi scomparsa
Stop di via Dante su via Piave, ove anche la vernice è quasi scomparsa

Stop di via Dante su via  Piave, questi solchi sono lì da almeno dieci anni, sono stati  rattoppati nel modo che si vede ma sono ancora pericolosi
Stop di via Dante su via Piave, questi solchi sono lì da almeno dieci anni, sono stati rattoppati nel modo che si vede ma sono ancora pericolosi

Via  Piave, poco dopo l'incrocio con via Dante (verso la scuola media), un  profondo solco che attraversa tutta la strada
Via Piave, poco dopo l’incrocio con via Dante (verso la scuola media), un profondo solco che attraversa tutta la strada

Via Piave  di fronte alle scuole medie, vari strati di asfalto staccato
Via Piave di fronte alle scuole medie, vari strati di asfalto staccato

Via Piave  di fronte alle scuole medie, vari strati di asfalto staccato
Via Piave di fronte alle scuole medie, vari strati di asfalto staccato

Via Piave, di fronte alle scuole, in corrispondenza della struttura per  le affissioni pubblicitarie
Via Piave, di fronte alle scuole, in corrispondenza della struttura per le affissioni pubblicitarie

Via Piave, all'altezza del  confine tra le scuole e i giardinetti, asfalto rotto e screpolato anche  vicino al marciapiede in primo piano
Via Piave, all’altezza del confine tra le scuole e i giardinetti, asfalto rotto e screpolato anche vicino al marciapiede in primo piano

Via Piave, di  fronte ai giardinetti, fenditure particolarmente pericolose per  biciclette perchè parallele al senso di marcia e le ruote vi finiscono  dentro
Via Piave, di fronte ai giardinetti, fenditure particolarmente pericolose per biciclette perchè parallele al senso di marcia e le ruote vi finiscono dentro

via Piave, di  fronte ai giardinetti, fenditure particolarmente pericolose per  biciclette perchè parallele al senso di marcia e le ruote vi finiscono  dentro
Via Piave, di fronte ai giardinetti, fenditure particolarmente pericolose per biciclette perchè parallele al senso di marcia e le ruote vi finiscono dentro

Via Piave, davanti alla sede della banda,  queste buche sono quasi invisibili perchè sempre in ombra di giorno e  al buio di sera (lampione coperto da alberi)
Via Piave, davanti alla sede della banda, queste buche sono quasi invisibili perchè sempre in ombra di giorno e al buio di sera (lampione coperto da alberi)

Via Piave, davanti alla sede della banda,  queste buche sono quasi invisibili perchè sempre in ombra di giorno e  al buio di sera (lampione coperto da alberi)
Via Piave, davanti alla sede della banda, queste buche sono quasi invisibili perchè sempre in ombra di giorno e al buio di sera (lampione coperto da alberi)

via Piave, davanti alla sede della banda,  queste buche sono quasi invisibili perchè sempre in ombra di giorno e  al buio di sera (lampione coperto da alberi)
Via Piave, davanti alla sede della banda, queste buche sono quasi invisibili perchè sempre in ombra di giorno e al buio di sera (lampione coperto da alberi)

via Piave, tra  la sede della banda e l'incrocio con via Trento, anche qui pochi  rattoppi, fatti in qualche modo
Via Piave, tra la sede della banda e l’incrocio con via Trento, anche qui pochi rattoppi, fatti in qualche modo

Via Trento, zona compresa tra  le vie Piave e Montenero, profondi solchi che obbligano le biciclette a  stare in mezzo alla strada, alla mercè delle auto
Via Trento, zona compresa tra le vie Piave e Montenero, profondi solchi che obbligano le biciclette a stare in mezzo alla strada, alla mercè delle auto

Vale la pena ricordare che spesso, gli alunni delle scuole medie vanno e vengono in bicicletta, e con la strada ridotta così è estremamente pericoloso.
Anche i figli del sindaco vanno a scuola lì, e credo sia impossibile che il Tenti non si sia accorto della situazione desolante.

Stefano Banda

Incrocio Villoresi-Gramsci ad alto rischio per le biciclette

Riceviamo e volentieri pubblichiamo…

Vi invio copia della mail inviata questa sera al sito del comune di Vittuone, nella speranza che prima o poi venga preso in considerazione.

Spett.le Comune di Vittuone, questa sera ho rischiato ancora una volta di essere investito mentre, in arrivo da via Gramsci in direzione via Piave, attraversavo l’incrocio con via Villoresi.

Nessuna auto si ferma mai a quello stop, o meglio, nessuno si accerta mai che una bicicletta possa giungere da sinistra pur avendone diritto.

Non è la prima volta che accade, e non è la prima volta che ve lo segnalo ma vi informo che, nella malaugurata ipotesi di un incidente, sarà mia cura adire le vie legali, oltre che dell’investitore, anche nei confronti dell’amministrazione comunale la quale, nonostante le ripetute segnalazioni, non si preoccupa in alcun modo di mettere in sicurezza l’incrocio in oggetto ne’ le altre strade del paese, il cui asfalto (prodotto dalla GUSS???) è in più punti in condizioni vergognose.

Saluti

Stefano Banda

VITTUONE 2012 – avanti insieme

Per superare la difficile crisi economica che peggiora sempre di più la nostra qualità di vita, è necessario l’impegno e il coinvolgimento di tutti. Affinché ciò sia possibile e i cittadini ritornino a credere nella politica, indispensabile per affrontare questi tempi difficili, ci vogliono forze nuove, stimoli ed energie diverse. Le candidature a Sindaco delle primarie della lista civica di centrosinistra: un giovane determinato e dalle idee chiare, Carlo Milani, una donna da sempre impegnata nel sociale, Ivana Marcioni, uno stimato professionista della società civile, Fabrizio Bagini, sono un forte segnale di discontinuità nella politica vittuonese.

Informazione sui candidati e programma delle primarie su www.viverevittuone.it e www.vittuonenelcuore.it

A cura del Gruppo Consiliare de L’Unione per Vittuone

Opportunità formativa aperta a tutti i cittadini

Il circolo PD “Vivere Vittuone”, nel solco di una sempre maggiore apertura della sua sede ai cittadini, iniziata nel maggio scorso con il servizio “Porte aperte nel PD“, offre ai vittuonesi una nuova opportunità, questa volta di tipo formativo.

In collaborazione con le dottoresse Flavia Barbagelata e Tiziana Vernola, proponiamo il corso di formazione “Assertività a casa, al lavoro, per star bene ed essere vincenti“.

Il corso si articola in 8 incontri di gruppo, in orario serale, della durata di circa un’ora e mezza ciascuno, da tenersi presso la nostra sede di piazza Bartezzaghi 4. Il costo per partecipante è di 100 euro, comprensivi del materiale d’uso fornito negli incontri. Il corso sarà attivato al raggiungimento di almeno 10 iscritti.

Presentazione del corso

Lo scopo del corso è quello di ricondurre la persona alla chiarezza interna, risvegliando quelle potenzialità nascoste nel profondo di chi, in diversi contesti, dal lavoro alla famiglia o alle relazioni con gli altri, si sente bloccato da un disagio irrisolto, promuovendone la creatività, la libertà interiore e quindi, in ultima analisi, l’individualità.

Lo stile degli incontri sarà quello dello scambio di opinioni guidato in gruppo allargato (10-15 persone), dove confrontare differenze ed analogie con lo scopo di acquisire strumenti nuovi, ma soprattutto pratici, per migliorare la conoscenza di sé e delle proprie risorse, capaci quindi di renderci più efficaci nella vita di tutti i giorni.

La incapacità di comunicare efficacemente con gli altri porta ad essere fraintesi nelle proprie intenzioni ed a bloccare la realizzazione dei propri obiettivi: tutto questo rende infelici ed arrabbiati.

La via che conduce l’aggressività verso l’assertività ha come tappa imprescindibile il cambiamento e la conoscenza di sé.

Acquisire la capacità di essere assertivi, imparando a possedere e mantenere quella autorevolezza leggera che richiama rispetto, inizia con lo scoprire un nuovo atteggiamento verso sé stessi e gli altri; e sorprenderà quanto ciò può agevolare le relazioni interpersonali.

Una formazione in questa direzione può essere utile in più ambiti:

  • CLINICO: per persone con scarse competenze sociali o con difficoltà di socializzazione
  • GENERALE: viene attuata per aumentare le abilità relazionali già possedute e approfondire la conoscenza di sé
  • PROFESSIONALE: per aumentare abilità e competenze sociali nella gestione dei rapporti interpersonali in ambito professionale (abilità di relazione e comunicazione).
Le conduttrici del corso
  • Dottoressa Flavia Barbagelatamedico di medicina generale, immuno-allergologa e psicosomatista, collaboratrice fondatrice del gruppo Prometeo e docente Corso di Ipnosi del Centro di Medicina Psicosomatica (http://www.psicosomatica.org)
  • Dottoressa Tiziana Vernola, psicologa, ipnotista AMISI e psicoterapeuta (http://www.psicologosansiro.it)
Per ulteriori informazioni e iscrizioni scrivere a pdvittuone@fastwebnet.it