La faccia tosta della maggioranza: nostri commenti all’ultimo numero di Vittuone Informazioni

Nell’articolo del gruppo consiliare di maggioranza si legge: “ricordiamo, per onor di cronaca che dal 2007 ad oggi nessun atto di questa amministrazione è stato impugnato o annullato perché illegittimo.”

La maggioranza dimostra di avere una faccia tosta e memoria corta.

Oltre alle illegittimità riscontrate più volte dal difensore civico della Provincia sul diniego all’accesso agli atti del Comune di Vittuone nei confronti del capogruppo consiliare di minoranza, la maggioranza si dimentica della sentenza del Tribunale di Milano che ha riportato Il consigliere Bodini in Consiglio Comunale, dopo che i consiglieri PdL, con 9 delibere e una spesa per avvocati per 20 mila euro pagati da tutti i vittuonesi, lo avevano illegittimamente cacciato dichiarandolo incompatibile. Ecco uno stralcio della sentenza che la maggioranza evidentemente ha rimosso; ricordiamo brevemente ciò che i Giudici hanno sentenziato:

la contestazione da parte del Consiglio Comunale è palesemente infondata e strumentale, giacché non è affatto ravvisabile nel caso di specie alcuna ragione ostativa in capo a Bodini Enrico a ricoprire la carica di consigliere comunale del comune di Vittuone alla quale è stato eletto…….

…..Il comportamento tenuto nella vicenda in esame dal Comune di Vittuone ……… è chiaramente improntato alla artificiosa conservazione di una situazione di fatto diretta a danneggiare il consigliere di minoranza eletto.”

A pagina 3, sempre su Vittuone Informazioni, si legge: “Il verde del parco di Villa Venini è fonte di buona salute per il centro storico e i cittadini; noi abbiamo acquisito il parco di Villa Venini, quindi noi abbiamo pensato e abbiamo soddisfatto la buona salute dei cittadini.”

La maggioranza, oltre ad avere una memoria corta, dimostra di non avere senso del ridicolo

Leggendo queste parole viene spontaneo chiedersi perché mai il parco diventa salutare per i cittadini solo adesso che è stato acquistato dal comune. Era un’area verde prima e lo è anche adesso. Il verde privato non offre forse nessuna mitigazione ambientale?

Che fosse un articolo umoristico si poteva presagire già dal titolo: il verde a Vittuone lo aumentiamo noi”. Affermazione facilmente smentibile con tre parole: Bosco del Bacin. Infatti tutti i vittuonesi ormai dovrebbero sapere che l’Amministrazione comunale ha permesso la distruzione di un bosco di 220.000 mq per la costruzione di capannoni industriali e alberghi da nove piani: un milione di metri cubi di nuovo cemento!

Per mettersi alla pari dovrebbero trasformare a parco pubblico un’area, ora urbanizzata, grande 14 volte il parco di Villa Venini.

La maggioranza oltre non avere senso del ridicolo, riprende strumentalmente notizie che non stanno né in cielo né in terra

Che dire dell’affermazione: la giunta Baglio nel corso degli anni ‘80 di certo non ha risparmiato le costruzioni ( lottizzazione quartiere Leonardo da Vinci, piazza (Guido) Rossa etc.

Abbiamo già toccato questo argomento diverse volte, ma con pazienza ribadiamo: questi quartieri non sono lottizzazioni ma sono quartieri di edilizia convenzionata agevolata, (oggi scomparsa nelle previsioni del PGT), con interventi in maggioranza di cooperative composte da Vittuonesi. Questa edilizia agevolata è stata resa possibile perché furono bloccate due lottizzazioni, già adottate precedentemente dalla giunta di destra allora in Comune, che avrebbero cementificato con lottizzazioni private anche dove oggi c’è il centro scolastico superiore, il centro sportivo Pertini, la piazza del mercato e il parco dello sport.

Un Commento a “La faccia tosta della maggioranza: nostri commenti all’ultimo numero di Vittuone Informazioni”

  • bici:

    Ho letto con attenzione il periodico del Comune, Vittuone Informazioni, sperando di trovare risposte ad alcune osservazioni sul PGT appena approvato. Ho cercato anche chiarimenti sulla convenzione della RSA il Gelso dopo la vendita del diritto di superficie che ha portato conseguenze piuttosto gravi per i cittadini di Vittuone. Ma di informazioni sul periodico del Comune nemmeno un rigo, solo propaganda non veritiera e smentibile facilmente come ho letto nella news. ( si tratta di atti pubblici, quindi controllabili e credo rintracciabili nell’archivio comunale )
    ” IL VERDE A VITTUONE LO AUMENTIAMO NOI ” non è commentabile!!! Considero l’articolo un insulto a una normale intelligenza.

    Ai Signori che a Vittuone aumentano il verde, chiedo ancora una volta di occuparsi del giardino del Cimitero; non solo gli alberi muoiono se non curati e restano sul prato, al suolo restano rami secchi spezzati, altri pendono miseramente e non solo: vi si scaricano mucchi di rami tagliati da altre parti invece di portarli all’ecocentro. Se non si interviene, gli scoiattoli spariranno e il giardino sarà il regno delle pantegane!
    E’ un fatto intollerabile vedere tagliare l’erba nel vicino giardino Lincoln e ignorare il giardino del lato opposto della strada! I morti non si lamentano di tanta incuria, io sì.
    E’ verde pubblico, ma quelli che “Il verde a Vittuone lo aumentiamo noi” pare non lo vedano neppure!!!!!
    Buona giornata.

Lascia un Commento