Conoscere il PGT: come cambierà Vittuone 1^ parte

In attesa della delibera del PGT che, come abbiamo già evidenziato, contiene documenti falsi, descriviamo gli interventi più significativi previsti sul nostro territorio.

Palazzi privati dove ora c’è la scuola elementare Dante Alighieri e la scuola materna Don Milani

La demolizione di queste scuole, prevista nel PGT, viene motivata per decongestionare questa zona dal traffico. Al loro posto è previsto una trentina di nuovi alloggi e 5 parcheggi pubblici in più nel quartiere. Un intervento del genere come potrà decongestionare questa zona?

Sempre nel PGT viene previsto la cittadella scolastica, in realtà viene solo individuata un’area di poco più grande di quella di via 4 novembre su parte della ex Manifattura Tosi di via Restelli – via Zara, che si trova in gran parte dentro la fascia di rispetto delle ferrovia. Viene previsto quindi l’accorpamento di tutte le scuole nella zona più inquinata del paese a ridosso della ferrovia e si programma la demolizione delle scuole di via 4 novembre, un monumento storico di Vittuone ancora ben conservato, utile e raggiungibile a piedi dalla zona sud del paese.

Ma quanto costerà tutta la cittadella scolastica? Ne vale la pena?

Il PGT definisce questa opera “prioritaria” e prevede una spesa di 2.900.000€ solo per la sua progettazione, spesa confermata quattro mesi fa da una recente delibera della giunta che prevede questa spesa per l’anno prossimo.

Abbiamo letto sui giornali la difesa della cittadella scolastica da parte dei nostri amministratori: un comportamento tipico di chi vuol sostenere una scelta che non sta in piedi e il Sindaco, a più riprese, ha dichiarato che la demolizione delle scuole non si farà per almeno 10 anni, quando la durata del documento del piano del PGT è però di 5 anni. Perché questa trasformazione viene inserita ora nel PGT, se tutto deve rimanere fermo per almeno 10 anni? Un’affermazione comunque in netta contraddizione col programma triennale delle opere pubbliche che conferma la progettazione della cittadella scolastica, in alternativa al plesso scolastico di via 4 novembre-piazza Olof Palme .

Il Sindaco e il suo portavoce continuano poi ad affermare che l’area di via Restelli – via Zara, sede della nuova cittadella scolastica, non è inquinata e non presenta problematiche di traffico; perché allora la valutazione ambientale strategica fatta fare dall’Amministrazione sostiene esattamente il contrario? Perché sono state spese decine di migliaia di euro per effettuare studi e rilievi sul territorio del Comune, quando poi gli amministratori non ne tengono minimamente conto, anzi agiscono in senso contrario?

Le considerazioni sopra riportate non sono né di destra né di sinistra, sono solamente di “buon senso”, ma i nostri amministratori, eludendo queste osservazioni e con giri di parole che sono solamente fumo, dimostrano di non avere alcuna capacità di programmazione, indispensabile ancor di più in una situazione economica finanziaria molto difficile come la nostra e che purtroppo non sarà di breve durata.

In Italia si aumentano i costi dei servizi, si cerca di risparmiare su tutto, si tagliano spese e stipendi e qui a Vittuone si continua ancora a sognare e a scialare quando la ricreazione è finita, spendendo quasi tre milioni di euro solo per progettare la cittadella scolastica !

2 Commenti a “Conoscere il PGT: come cambierà Vittuone 1^ parte”

  • bici:

    Non è stata sufficiente la figuraccia di incompetenza o di consapevole propaganda bugiarda dei dati sul consumo del territorio del nostro Comune! (le tavole con i valori veri sono state fatte dai tecnici incaricati dal Comune ed allegati al PGT)
    Ora il Sindaco per l’ennesima volta si smaschera e rinnega quello che personalmente ha dichiarato ai genitori dei bambini che frequentano la scuola materna e le elementari di via 4 Novembre.
    Giunta e Sindaco che da sempre hanno accusato ed accusano l’opposizione di fare falsa propaganda ora che pezza ci metteranno? Lo faranno e basta perchè unica argomentazione, spiegazione, giustificazione “adottata” da quando ci governano.
    Quando prenderemo le distanze da queste persone che abbiamo conosciuto per quello che hanno fatto ed intendono ancora fare del nostro paese?

  • bici:

    Mi scuso e correggo:
    Lo faranno e basta perchè “loro hanno vinto le elezioni e fanno quello che vogliono” unica argomentazione, spiegazione giustificazione “adottata” da quando ci governano.

Lascia un Commento