IL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO? TUTTO DA RIFARE

FUORI LE AZIENDE CHE INQUINANO E SALVIAMO LE CORTI

La scuola elementare di via 4 novembre

La scuola elementare di via 4 novembre

Recuperare il centro storico, allontanare gli impianti produttivi inquinanti, salvare le corti e gli edifici storici. Sono questi gli obiettivi di salvaguardia del paese che la prossima giunta comunale dovrà realizzare. Il Piano di governo del territorio (PGT), dovrà essere revisionato affinché sia incentivato il recupero edilizio del centro storico, ormai disabitato.

Per salvare Vittuone, un Comune gravemente offeso dagli scempi urbanistici degli ultimi quindici anni, occorre riprendere gli interventi di recupero delle stalle “Curtascia” (via Verdi) e “Circulin” (via Villoresi).

Allo stesso modo, occorrerà evitare il consumo di suolo all’esterno del centro abitato e recuperare edifici non più utilizzati e abbandonati. A cominciare dalla salvaguardia della scuola di via 4 novembre – Olof Palme, che l’attuale giunta vorrebbe demolire.

Il nuovo Piano dovrà inoltre diminuire l’indice volumetrico delle zone residenziali per una qualità abitativa migliore e adeguata ad un paese che non deve essere una periferia, ma un centro vivo e vitale di relazioni e scambi.

Tra gli altri obiettivi della nuova urbanistica vittuonese, ci vogliamo impegnare a recuperare aree da destinare a verde, come il boschetto del Palo, già previsto come area boscata dal piano forestale della provincia di Milano. Individueremo nuovi comparti per l’edilizia agevolata e potenzieremo i servizi per la mobilità sostenibile, come le piste ciclabili e il potenziamento delle strutture e dei servizi della stazione del passante S6.

A cura del Gruppo Comunicazione – Lista civica “Cambiare Insieme”

Lascia un Commento