Richiesta alla Regione e al Comune una nuova approvazione del PGT – Piano di Governo del Territorio

Il nostro Gruppo Consiliare, rilevando che la delibera di approvazione definitiva del Consiglio Comunale del PGT è caratterizzata da diversi vizi formali e sostanziali, ha chiesto l’inefficacia degli atti approvati e di riavviare l’iter di adozione con una nuova presentazione di osservazioni. Tali vizi possono essere così riassunti:

a) l’Amministrazione Comunale ha dichiarato di aver acquisito la documentazione derivante dalle osservazioni e i pareri sul PGT in data 18 gennaio 2011. Nonostante ciò alcuni documenti riportano la data del 19 gennaio 2011, pur essendo stati protocollati in data 18 gennaio 2011.

Si è rilevato inoltre l’indicazione del “Piano Acustico del Comune di Morbegno” all’interno delle tavole allegate al PGT, che denota in quale contesto di scarsa perizia si è operato per l’inserimento degli allegati. Con tutta evidenza detti allegati non sono neppure stati letti con la dovuta attenzione dai funzionari preposti;

b) un’analisi quantomeno superficiale e poco approfondita, da parte del Consiglio, delle 66 osservazioni e dei 2 pareri presentati. Tali documenti sono infatti stati, tutti, analizzati in sole 9 ore, così comprimendo con tutta evidenza i tempi di discussione (si pensi che per riuscire a rispettare tali tempistiche sono stati dedicati meno di 8 minuti ad osservazione, quando, secondo le disposizioni di legge e di regolamento, ciascun consigliere comunale ha 10 minuti di tempo per intervenire su ogni osservazione).

I tempi di discussione sono stati ridotti ai minimi termini (se non addirittura annullati), mentre le osservazioni non sono state approfondite o, in taluni casi, neppure considerate.

Sempre con riferimento alle osservazioni, in alcuni casi l’Amministrazione ha addirittura omesso di prendere in considerazione le osservazioni presentate e, per alcuni rilievi della Provincia, l’Amministrazione ha così contradedotto: “questa osservazione non dà luogo ad alcune risposta in quanto gli estensori del parere motivato rimandano ad una più attenta lettura dei dati contenuti nelle tabelle allegate ai documenti di PGT

Appare evidente come la controdeduzione dell’Amministrazione difetti dell’opportuna motivazione.

c) la delibera del 28 gennaio 2011 con cui è stato approvato il PGT di Vittuone è stata pubblicata sul sito della Regione e all’albo pretorio comunale priva degli allegati A, B, C, D, E che rappresentano, i primi quattro, gli interventi del Gruppo di minoranza consigliare. Non solo l’Amministrazione non ha minimamente preso in considerazione, in fase di discussione, i contributi dei privati cittadini, di persone giuridiche quali le associazioni, addirittura di Enti e gruppi Consiliari, comprimendo tutta la fase di discussione/integrazione, ma non ha neppure allegato questi necessari apporti all’elaborato finale (si rammenta che i richiamati documenti allegati sono da considerarsi come parte integrante e sostanziale della delibera)! La fase di approvazione risulta quindi palesemente viziata e da ciò ne consegue l’inefficacia dell’atto approvato e la richiesta di una nuova approvazione.

A cura del Gruppo Consiliare de L’Unione per Vittuone

Lascia un Commento