Archivi per la categoria ‘Ambiente e Territorio’

7 luglio: PD INFORMA

Emergenza terremoto: c’è bisogno di tutti

Una strada emiliana dopo il terremoto

Una strada emiliana dopo il terremoto

Dopo le violente scosse di terremoto verificatesi ancora, nella giornata di martedì, in Emilia, che hanno provocato disastri e vittime, disagi per le popolazioni e danni ingenti, riproponiamo ancora una volta gli estremi del conto corrente su cui è possibile da subito fare versamenti per le popolazioni colpite dal terremoto:

IT02 N031 2702 4100 0000 000 1 494,
presso UNIPOL BANCA
Intestato “EMERGENZA TERREMOTO EMILIA-ROMAGNA – Partito Democratico Emilia-Romagna”.

Causale “Emergenza terremoto”

Un contributo, anche piccolo, da parte di ciascuno di noi può fare molto per le popolazioni colpite.

Ricordiamo anche che è attivo il servizio di sms solidale, attivato dalla Protezione Civile d’intesa con il presidente della Regione Emilia-Romagna. Tutti quelli che vorranno potranno concorrere con 2 euro al numero 45500.

Il PD di Milano sta anche verificando la possibilità di inviare volontari che, per qualche giorno, soggiorneranno nelle province emiliane, dando una mano dove servirà. Se ci sono dei giovani vittuonesi interessati possono proporre la propria disponibilità scrivendoci all’indirizzo pdvittuone@fastwebnet.it

Infine, un altro modo per aiutare le zone terremotate è quello di comprare il parmigiano reggiano caduto in seguito alle scosse sismiche. E’ un modo per dare una mano ai caseifici danneggiati. A tal proposito segnaliamo il sito Dissapore sul quale si possono trovare le informazioni su come effettuare l’acquisto.

A chi serve la Multiutility del Nord?

Acqua 2.0

Cambiamo questa pessima politica

Riceviamo e pubblichiamo…

Basta con la scorrettezza di politici che affittano locali come sede, che poi nessuno utilizzerà, solo per poter affiggere maxi-manifesti elettorali pensando di aggirare così le norme di legge.

Basta con lo sfacciato clientelismo della giunta comunale che ad un mese delle elezioni concede un contributo all’associazione bocce per una gara già fatta sette mesi fa.

Basta con le balle degli amministratori per nascondere le loro incapacità; ancora oggi, dopo aver posto il cartello sulla facciata della Villa Venini con la data del permesso di costruire rilasciato già nel 2010, sostengono che non sono potuti intervenire prima per colpa di altri.

Basta con la presa in giro della giunta comunale che delibera l’apertura del parco “riqualificato” di Villa Venini quando ancora non è stato fatto il progetto di riqualificazione.

Basta con l’inconsistenza di una amministrazione che dopo dieci anni di proteste, a venti giorni dalle elezioni, (trascrizione dalla delibera):

dopo aver valutato “la necessità di verificare lo stato dei luoghi e l’eventuale violazione di norme o regolamenti in materia di emissione di sostanze nell’atmosfera e/o molestie olfattive od emissioni che superino la normale tollerabilità da parte della società Eurogussasphalt;”

incarica un avvocato per la predisposizione ed il deposito del ricorso… (?)

Lettera firmata

La campagna elettorale di Bagini prosegue tra cultura, musica e ambiente

Continua la marcia di avvicinamento di Fabrizio Bagini e della sua squadra alle elezioni amministrative del 6 e 7 maggio.

La scorsa settimana hanno avuto luogo due eventi molto importanti:l’assemblea pubblica per la presentazione della lista e del programma e la Jam Session filosofica, “un’innovativa pratica filosofica che si sviluppa attraverso lo schema dell’interpretazione sceneggiata e dallo scontro dialettico impersonificato, volta a volta, da tre grandi del pensiero: Marx, Nietzsche, Freud”.

Il primo si è svolto mercoledì 11 aprile presso la sala conferenze del Comune ed ha riscosso, ancora una volta, grande successo di pubblico (che la sala non è stata sufficiente a contenere), accorso numeroso per conoscere ed ascoltare i candidati consiglieri comunali ed assistere alla presentazione del programma da parte di Bagini.

Il secondo, anch’esso molto seguito, si è svolto venerdì 13 aprile presso la sede operativa della Lista in piazza Guido Rossa ed è stata un’occasione per gustarsi un’ottima serata all’insegna della cultura, una rappresentazione in cui “i tre celebri maestri si danno battaglia in uno spirito che lascia spazio all’improvvisazione e allo scontro di opinioni, interpretando e rinnovando le principali tematiche che innervano la società contemporanea” in modo “spigliato, provocatorio, divertente, con alcuni tratti cabarettistici”.

Questa settimana, invece, si è aperta con l’incontro che Fabrizio Bagini ha avuto con gli abitanti di via Madonna del Salvatore per discutere sul problema della Eurogussasphalt, l’azienda a ridosso delle loro abitazioni che da 8 anni disturba la loro quiete e ammorba l’aria di tutto il paese con odori nauseabondi.

Bagini è andato innanzitutto per ascoltare ma anche per assicurare che la sua Amministrazione, in caso di successo elettorale, opererà per verificare che tutti i requisiti in materia ambientale e sanitaria siano posseduti e rispettati dall’azienda.

Ma gli eventi clou della campagna di Bagini sono sicuramente quelli previsti per il 25 aprile e per il 1° maggio, due date fondamentali per la democrazia italiana e per i lavoratori.

La Festa della liberazione sarà onorata con una manifestazione in piazza Guido Rossa, con inizio alle ore 18,00, che si aggiunge a quella istituzionale e che comprende la lettura di brani tratti da libri sulla Resistenza e l’esibizione della Maxentia Brass Band (http://www.maxentia.com/Maxentia_Brass_Band.htm).

La Festa del lavoro sarà celebrata con una no-stop musicale al Parco Lincoln.

Diversi gruppi si alterneranno dalle 16,30 alle 23,00, proprio come avviene per il tradizionale concertone di piazza S. Giovanni a Roma.

A cura della lista “Cambiare, Insieme – Fabrizio Bagini Sindaco”

Euroguss: Bagini incontra gli abitanti di via Madonna del Salvatore

La Eurogussasphalt, vicinissima alle case

La Eurogussasphalt, vicinissima alle case

Lunedì 16 aprile 2012, alle ore 21,00, Fabrizio Bagini incontrerà gli abitanti di via Madonna del Salvatore per discutere del problema della Eurogussasphalt, l’azienda a ridosso delle loro abitazioni che da 8 anni disturba la loro quiete e ammorba l’aria di tutto il paese con odori nauseabondi.

Andrà per ascoltare, innanzitutto, ma anche per assicurare che la sua Amministrazione, in caso di vittoria delle elezioni, farà di tutto (e non a parole come è stato fatto in questi anni) per verificare a fondo che tutti i requisiti in materia ambientale e sanitaria siano posseduti dall’azienda e per allontanare dalle zone residenziali le produzioni malsane.

Euroguss: l’intervento di Paolo Cova in Consiglio Provinciale

Il consigliere provinciale del PD, Paolo Cova, interviene durante il consiglio del 29 marzo 2012 sui problemi causati ai cittadini dalla ditta Euroguss di Vittuone.

Inaugurazione della casa dell’acqua

La casa dell’acqua