Foglio Democratico N° 34

13 Novembre 2018

SPESSO LE CONTRADDIZIONI FANNO EMERGERE LE VERITÀ

Non ci eravamo ancora ripresi dalla intervista dell’assessore aggiunto ai lavori pubblici riguardante il “paese delle meraviglie” dove si celebravano le prossime opere del gruppo da lui guidato e per le quali erano stati meritoriamente trovati i finanziamenti nelle pieghe del bilancio (che nessuno prima era riuscito ad individuare ) a seguito di una variazione di bilancio approvata dalla giunta.

Opere che riportiamo brevemente di seguito.

€ 35.000,00 per la manutenzione ordinaria scuole
€ 25.000,00 Sistemazione case comunali
€ 8.000,00 manutenzione ordinaria del verde
€ 25.000,00 parchi Lincoln / Gramsci
€ 8.000,00 Video sorveglianza e manutenzione piste ciclabili.

Per un totale di € 101.000….. Fiuuu che botta…

Che SBAM… è arrivata la pirotecnica puntualizzazione dell’assessore al Bilancio.

Eh no! caro Assessore aggiunto, i soldi che vuoi utilizzare sono stati stornati dalla manutenzione delle strade comunali attualmente in cattivo stato e comunque la suddetta variazione di bilancio non può essere approvata dalla giunta ma bensì dal prossimo Consiglio Comunale.

Cosa dobbiamo aspettarci ancora dai nostri amministratori?
La stampa locale parla di una alleanza agli sgoccioli e di un divorzio imminente, ma quello che dovrebbe preoccupare i cittadini di Vittuone è la totale mancanza di una visione comune delle attuali componenti dell’Amministrazione (che si erano presentate divise alle elezioni!) sulle reali necessità del paese.

Tra le quali, l’attraversamento semaforizzato per collegare la pista ciclopedonale al destriero e la sistemazione del parco della Villa Venini più volte annunciati dai nostri assessori (aggiunti e no) ma mai arrivati a conclusione.
Quello che secondo noi manca all’appello, cari amministratori, è una gestione seria della cosa pubblica, senza trionfalistiche sparate seguite poi da imbarazzanti smentite che non fanno bene a nessuno.
Anche perché i cittadini (quelli che votano) sanno che le spese pazze degli anni in cui governava una giunta dello stesso colore di quella attuale hanno lasciato le casse del nostro Comune in pessime condizioni.

Meditate Democratici meditate!!

Dire la verità è un atto rivoluzionario.” 😉
(George Orwell)

Foglio Democratico N° 35


13 Novembre 2018

Cari Democratici all’interno della giunta comunale di Vittuone i gruppi politici se ne stanno dando di Santa Ragione tanto che ci è tornata alle mente una parola…

AMBARADAN

Ambaradan è un termine che nel linguaggio comune indica un insieme disordinato di elementi, un guazzabuglio, una grande confusione.

Ma la sua Origine ci dice altro
“Questo termine ha avuto origine dall’Amba Aradam un massiccio Etiope presso cui, nel 1936, avvenne una cruenta battaglia tra italiani e abissini. Durante questa battaglia le truppe italiane erano alleate con alcune tribù locali ma, a seconda delle trattative in corso, alcune di queste si alleavano a loro volta con il nemico, per poi riaffiancare i soldati italiani”
Vi viene in mente qualche cosa?
Ci sarebbe da chiedersi anche cosa succede in Comune, ma per avere una risposta a questa domanda ahinoi ci rimangono solo i giornali locali dove si trovano ampi resoconti su dimissioni di consiglieri già presentate e pronte da ripresentare, presidente del Consiglio che non firma la convocazione del Consiglio, assessore alle finanze che accusa pubblicamente l’assessore al territorio di prendere in giro i cittadini, l’assessore al territorio che risponde per le rime …ecc..

Il Partito Democratico non è interessato ai rapporti personali di coabitazione degli amministratori che assomiglia sempre più ad una lotta fra galli in un pollaio con lo scopo di recuperare l’attenzione di elettori che hanno perso la pazienza.

A noi cittadini rimangono aule scolastiche allagate, rifiuti sparsi nel parco sud, mancanza di video sorveglianza, problemi enormi dei pendolari colpevolmente ignorati, contributi regionali rifiutati in un paese che piano piano si va spegnendo mentre si cerca di far passare come grandi opere la ri-piantumazione di un aiuola, la riparazione dell’impianto di irrigazione, l’acquisto di un trattorino la riparazione dell’impianto di illuminazione o l’acquisto di uno strabiliante proiettore di luci per ipnotizzare i bambini (vedi obei obei)
E alla fine rimangono solo 2 domande per i nostri prodi amministratori:
• Quali sono le nuove linee programmatiche che dovevano nascere dalla unione dei due programmi elettorali delle forze che attualmente governano il Comune? E che erano avversarie e ora le ritroviamo alleate? Ricordiamo inoltre che il neo-assessore non aveva approvato il programma del Sindaco ad inizio legislatura.

• Come si vuol intervenire per la difesa del nostro territorio tanto promessa dal Sindaco con lo stop al consumo di suolo.
Siamo convinti che non è un caso che l’iperattivismo del neo assessore su questo argomento sia inesistente.
In Comune c’è un incarico a tecnici già finanziato dal 2015 per la revisione del Piano di governo del territorio, ma come può il neo assessore cambiare un piano che lui stesso aveva approvato, e per di più seguire le direttive del Sindaco completamente opposte alle sue?

Un vecchio trucco politico: “Se non riesci a convincerli, confondili 😉 ”.
(Harry S. Truman).

Democratici di Vittuone

Ricordiamo a tutti che sabato 17 Novembre presso il Circolo di Piazza Bartezzaghi si terrà il congresso (aperto a tutti) per il rinnovo degli organi direttivi.
Mentre Domenica 18 Novembre, sempre presso il Circolo di Piazza Bartezzaghi si terranno le elezioni per il rinnovo/riconferma del direttivo oltre alle elezioni Metropolitane e alle elezioni Regionali.
Non Mancate

COMUNICAZIONE AGLI ISCRITTI

Vittuone, lì 5 /11/2018

Care iscritte, cari iscritti,
Dopo il Forum per l’Italia, che si è tenuto a Milano il 27 e 28 ottobre scorsi, si è aperta la fase congressuale che porterà a rinnovare gli organismi dirigenti del Partito Democratico a livello comunale, metropolitano e regionale. Un appuntamento fondamentale per ripartire, in vista delle prossime elezioni europee.

IL CONGRESSO È FISSATO PER DOMENICA 18 NOVEMBRE DALLE 8 ALLE 20 PRESSO IL CIRCOLO PD DI VITTUONE IN PIAZZA BARTEZZAGHI 4.

IL GIORNO 17 NOVEMBRE DALLE 10 ALLE 12

 E’ convocata l’assemblea di circolo per la presentazione dei candidati segretari e delle relative liste di coordinamento (non la votazione), per consentire il giorno 18 novembre una gestione più ordinata delle operazioni di voto e contestualmente uno spazio più ampio per la discussione.
Lo svolgimento dell’Assemblea avrà il seguente ordine del giorno:

1. Individuazione e messa ai voti della presidenza che procederà all’apertura del congresso e:

a) Nominare i componenti del seggio elettorale (per il 18 novembre) composto da un Presidente e almeno due scrutatori;

b) Presentare le candidature a Segretario di Circolo e i componenti del Coordinamento collegati al candidato Segretario.

c) Illustrare gli orari di inizio e chiusura della discussione.

2. Ciascun candidato a Segretario espone all’Assemblea le proprie linee politico-organizzative; la Presidenza garantisce a ciascuno pari opportunità e medesimi tempi di intervento.

IL GIORNO 18 NOVEMBRE DALLE ALLE 08.00 ALLE 20.00 ELEGGEREMO:

Il segretario e il coordinamento del circolo del PD di Vittuone.
 Possono votare tutti gli iscritti al 6 novembre 2018, e qualunque iscritto può presentare la propria candidatura come segretario di circolo il giorno stesso del congresso.

 Il segretario del PD di Milano Metropolitana.
 Anche in questo caso possono votare tutti gli iscritti al 6 novembre 2018.
I candidati sono:
Silvia Roggiani, Davide Skenderi e Ugo Vecchiarelli
Qui per conoscerli meglio;

Il segretario del PD Lombardia.

 Si vota in primarie aperte, e possono votare tutti i cittadini maggiori di 18 anni anche non iscritti al PD.

I candidati sono:

Vinicio Peluffo e Eugenio Comincini. (clicca sul nome)
 Per informazioni più dettagliate rimandiamo al regolamento congressuale;

Una riflessione… Ci troviamo ad un passaggio importante per l’Unione Europea, forse le elezioni più importanti dalla sua fondazione. Si stanno facendo strada forze che vogliono minare alle basi il processo di integrazione Europea. Sono poi sotto gli occhi di tutti le conseguenze delle scelte irresponsabili di questo governo. Non dobbiamo nasconderci il disagio e le difficoltà che hanno portato al voto dello scorso quattro marzo. Quindi è importante ora più che mai esprimere con il proprio voto le indicazioni per i futuro del Partito Democratico. Un ringraziamento fin da ora a tutti voi.
Vi aspettiamo
La Segretaria
Laura Bonfadini

Foglio Democratico N° 33


23 Ottobre 2018

PARTECIPA AL RINNOVAMENTO DEL PARTITO DEMOCRATICO!!

E’ TEMPO DI CONGRESSI ISCRIVITI AL PD PERCHÉ UN CONFRONTO DEMOCRATICO È MEGLIO DI UN LIKE SU UN SOCIAL.

Di seguito la comunicazione ricevuta dal coordinamento PD Metropolitano relativo alla convocazione dei congressi.

Carissima, Carissimo,
quella che si sta per aprire è una fase delicata e importante. Con l’avvio dei Congressi, regionale, metropolitano e dei circoli, sarà importante coinvolgere più persone possibili e allargare la nostra comunità democratica.
Per questo vi chiediamo uno sforzo: tenere aperti i circoli nel weekend e spingere, in questo modo, il tesseramento. Per i nuovi tesserati che vogliono partecipare ai Congressi, infatti, ti ricordiamo la data utile del 6 novembre.

“Fai la differenza, iscriviti al PD” è la campagna di tesseramento che abbiamo lanciato, e che ti chiediamo di sostenere anche tramite i tuoi profili social.
Sul nostro sito www.pdmilano.eu puoi scaricare il regolamento congressuale e i moduli.

Il Circolo di Vittuone partecipa attivamente a questo importante momento democratico e per agevolare il contatto con gli iscritti/simpatizzanti comunica le aperture della sede.

Tutte le Domeniche dalle 10.30 alle 12.00 e Tutti i Martedì dalle 15.00 alle 17.00
Siamo comunque sempre reperibili agli indirizzi descritti a piè di pagina.

Se camminassimo solo nelle giornate di sole non raggiungeremmo mai la nostra destinazione. 😉 (Paulo Coehlo)

Foglio Democratico N° 32

PROPOSTE CONTRO IL DECLINO DI VITTUONE

Nello scorso numero di Pagine Democratiche avevamo chiesto alla Cittadinanza di segnalarci situazioni o criticità ritenute importanti per la qualità della vita nel nostro Comune.

Portiamo alla vostra conoscenza la segnalazione di un lettore di pagine Democratiche:
“Buonasera, d’accordo per i parcheggi ma ci si dimentica dell’amianto che provoca morti”

Per questo, Il Partito Democratico tramite una Consigliera di Viviamo Vittuone ha chiesto informazioni al fine di conoscere a che punto è il programma per l’eliminazione e lo smaltimento delle coperture in amianto ancora presenti nel territorio comunale.
Oggi siamo cosi a conoscenza del fatto che all’interno del paese e nella zona agricola persistono un grande numero di edifici con coperture in amianto.
Le autocertificazioni rilasciate sono ancora valide e quindi non esistono pericoli per la salute dei Cittadini?
Rileviamo anche che dal 2015 non ci sono stati aggiornamenti della situazione (e ci chiediamo il perché) e che dunque ci stiamo basando su informazioni ormai datate.
In alcune zone (industriali e non) esistono ancora massicce presenze di questo micidiale materiale e quindi ci chiediamo…… siamo sicuri???
Attendiamo con fiducia e in tempi brevi una rassicurazione dall’Amministrazione sull’aggiornamento della situazione amianto, anche perché il Partito Democratico ritiene più importante sapere quanto amianto abbiamo in paese e i tempi di totale smaltimento piuttosto che la marca e la cilindrata dello splendido trattorino taglia erba di recente acquisizione.
Cari democratici vi invitiamo a segnalarci nuovi argomenti e criticità da approfondire.

Vi comunichiamo che in occasione della festa Patronale del 21 ottobre il nostro Circolo
SARÀ APERTO DALLE 10.30 ALLE 18.00.
Sarà un’occasione per fare due chiacchere e bere un bicchiere in compagnia.

ALTRO APPUNTAMENTO

Inaugurazione della mostra
“Arte e Territorio”
Venerdì 19 ottobre 2018 Ore 18.30
Presso Villa Mari Resta
Piazza Resta 9, Vittuone

Un dialogo continuo, la creazione di sinergie e percorsi di contaminazione, l’arte che crea nuove geografie, il territorio che fornisce nuovi linguaggi all’arte, l’arte come sperimentazione culturale e strumento di R-Esistenza Urbana, l’arte chiamata a interpretare e creare il territorio, fare cultura e fare politica, il territorio che diventa spazio dell’immaginario e luogo di pratica artistica. L’incontro sarà l’occasione per una riflessione trasversale su arte, sfera pubblica e trasformazioni urbane tra dimensione etica ed estetica.

Al termine dell’inaugurazione ci sarà un momento conviviale

Foglio Democratico N° 31

9 Ottobre 2018

PROPOSTE CONTRO IL DECLINO DI VITTUONE 2

Dopo il nostro invito alla Cittadinanza di partecipare con propri contributi e proposte per migliorare la qualità della vita nel nostro Comune abbiamo ricevuto dai nostri lettori segnalazioni supportate da fotografie dello stato di carente manutenzione di strade, marciapiedi ed in particolare il degrado dei giochi per bambini nei parchi Gramsci e Lincoln.

Segnalazioni simili le abbiamo trovate su pagine facebook locali che nei commenti dei cittadini riportavano la mancanza di risposte dell’Amministrazione Comunale a fronte delle ripetute richieste di intervento relative alla manutenzione delle aree pubbliche frequentate prevalentemente da bambini.

Il programma elettorale di “Il nostro paese” dell’attuale giunta non prometteva..

“cattedrali nel deserto, ma obiettivi realizzabili e rispondenti agli effettivi bisogni della comunità”

Ma a distanza di 2 anni di governo non possiamo proprio dire che ci sia stata un attenzione particolare al decoro del paese, ancor meno è mancato, secondo il Partito Democratico, l’ascolto e il coinvolgimento dei Cittadini.

A proposito di mancanza di “ascolto e coinvolgimento” riportiamo quanto scritto nel programma elettorale dalla compagine amministrativa..

“Consultazione dei cittadini in ordine a decisioni con impatto importante sul bilancio dell’ente, attraverso la creazione , in via sperimentale, di una piattaforma telematica per l’espressione del parere.”

Parere che avrebbero almeno dovuto richiedere (se non attraverso una piattaforma telematica almeno via lettera, pony express, telefono, fax 🙂 ) ai Cittadini sulla possibilità di accettare o rifiutare il contributo Regionale assegnatoci per la digitalizzazione delle attrezzature del cinema Tresartes.

Possibile rifiuto del contributo che per nulla si concilia con la promessa di…. (sempre scritto nel programma elettorale della attuale amministrazione)

“Utilizzo dei bandi per la realizzazione di opere e progetti al fine di moderare l’impatto dei costi di realizzazione sui cittadini vittuonesi”

Meditate Democratici… a livello Nazionale non abbiamo paura di indebitarci per decine di Miliardi mentre qui a Vittuone non abbiamo il coraggio di accettare un contributo e eventualmente indebitarci con un finanziamento di € 25.000 in dieci anni per rilanciare finalmente il cinema teatro Tresartes.

“Cercate di promettere un po’ meno di quello che pensate di realizzare se vinceste le elezioni 😉 “
Alcide de Gasperi

Foglio Democratico N° 30


2 Ottobre 2018

PROPOSTE CONTRO IL DECLINO DI VITTUONE

Con questo numero il Partito Democratico di Vittuone Passa dalla denuncia delle cose che non funzionano nel nostro Comune alle proposte per facilitare la vita quotidiana della Comunità.
Naturalmente i Cittadini di Vittuone possono, se vogliono, partecipare con proposte inviando i suggerimenti al nostro indirizzo di posta elettronica:

pd.vittuone@tiscali.it

o partecipare all’incontro pubblico che il partito democratico organizzerà prossimamente.

Parcheggiare in Stazione…

Quanti pendolari Vittuonesi hanno difficoltà a parcheggiare in zona stazione nelle ore di punta?
Ma soprattutto quante Donne e Mamme lavoratrici ogni mattina arrivano in stazione con i minuti contati dopo avere organizzato la giornata per figli e mariti e si trovano a dover cercare un parcheggio libero da cartelli che promettono sanzioni?
Negli ultimi decenni gli utenti della stazione sono aumentati in modo esponenziale grazie anche al potenziamento dato dal passante ferroviario che ha ridimensionato i collegamenti con Milano (da autobus a treno).
A Tutto questo non è però seguito un programmazione del territorio (pgt) che tenesse conto di questa nuova situazione.
Dal 2015 è in corso la revisione della variante generale del territorio, ma non sappiamo se il problema dei parcheggi in stazione è stato preso in considerazione e quali potrebbero essere le soluzioni.
Noi proponiamo di recuperare l’area dell’ex scalo ferroviario attrezzandola con una serie di servizi per i cittadini e realizzare nel sottosuolo un parcheggio che possa favorire i pendolari Vittuonesi con la possibilità di abbonamenti “molto” agevolati.
Noi pensiamo che così sarebbe possibile “scaricare” i parcheggi delle zone residenziali prospicienti la stazione.
Chiediamo quindi al neo assessore al territorio di voler affrontare e rendere pubblico cosa intende fare in proposito e preso atto della sua instancabile attività, di procedere in fretta cercando di recuperare il tempo perduto in questi anni di inattività

“Ogni problema ha tre soluzioni: la mia soluzione, la tua soluzione e la soluzione giusta” 😉

Care Amiche cari Amici

La “Fondazione Giuseppe Baglio” ha compiuto un anno lo scorso 02 agosto; mentre Giuseppe Baglio, Peppino per tutti noi, il suo fondatore, colui che ha pensato, fortemente voluto e contribuito in prima persona alla realizzazione di questo prezioso progetto ne compirà 90 il prossimo 3 ottobre.
Abbiamo pensato a un momento di riflessione e di incontro per condividere quanto fatto e coinvolgere tutti coloro che vorranno accompagnarci nella progettazione delle prossime iniziative.
Ci diamo un appuntamento la prossima domenica 07 ottobre alle ore 10.30 presso la sede della Fondazione (piazza Bartezzaghi, 4 a Vittuone).
Sarà l’occasione per incontrarci, scambiare idee, rinnovare la propria iscrizione per continuare a crescere insieme e, soprattutto, per condividere un brindisi ai 90 anni di un cittadino speciale.

Vi aspettiamo, La Presidente Eleonora Montani

Foglio Democratico N° 29


25 settembre 2018

VITTUONE UN PAESE IN DECLINO 2
I fogli Democratici N° 28 e 29 costituiranno la base di un prossimo incontro con i Cittadini, organizzato dal Partito Democratico, dove verranno registrate le necessità/interessi dei Vittuonesi.

Perché declino 2?

Perché le cose che non funzionano o che sono state dimenticate da questa Amministrazione Comunale sono tante e tutte propagandate in campagna elettorale ma che nel tempo sono svanite… volete saperne di più?

Dicevano del Mercato Comunale del giovedì…
“Spostamento del mercato cittadino nelle vie del centro per dare nuovo impulso al commercio nel centro storico ed al mercato stesso. Sviluppo di un network di eventi per creare dei mercatini ricorrenti (ad esempio il mercatino dell’antiquariato, esposizioni di auto e/o moto e mercatini tematici) al fine di ravvivare il centro storico anche nelle ore serali.”
Ad oggi il mercato è rimasto dov’era con meno banchi di prima e il centro cittadino diventa ogni giorno meno frequentato dai Cittadini.
In più, il Cinema Teatro Tresartes, è ancora in attesa della digitalizzazione degli impianti di proiezione per i quali il Comune ha ricevuto un contributo a fondo perduto a parziale copertura della spesa, ma sembra (ma a noi sembra impossibile) che il finanziamento verrà restituito in Regione.. (ma noi non ci crediamo)

DICEVANO DEL PIANO RIFIUTI…
“Il piano dei rifiuti sarà oggetto di un attenta rivisitazione attraverso il potenziamento e la razionalizzazione della raccolta al fine di creare una migliore efficienza del servizio ed una riduzione, dove possibile, delle tariffe sia nei confronti del privato che nei confronti dell’impresa…”

Ad oggi il servizio rifiuti non è stato minimamente rivisto mentre Vittuone di contro ha aumentato di molto la raccolta differenziata (ha conquistato il titolo di Comune Riciclone) senza però usufruire della promessa di riduzione della tariffa rifiuti… bravi eh?

DICEVANO DELLA FISCALITÀ E TARIFFE…
“Per questo tema il nostro pensiero si riassume in 3 parole: ABBASSARE LE TASSE”

La nostra risposta si riassume in solo 2 parole: MA QUANDOOOOOO??

Bisogna tassare la frase “diminuirò le tasse” 😉

Foglio Democratico N° 28


18 settembre 2018

VITTUONE UN PAESE IN DECLINO
Qualunque cittadino che abbia occasione di fare un giro per Vittuone è consapevole dello stato di degrado del nostro paese, le strutture dei parchi sono in uno stato pietoso, la manutenzione a Vittuone è assolutamente carente, così come la gestione del verde che doveva essere il fiore all’occhiello di questa amministrazione.
E per il cittadino che segnala o chiede l’intervento dell’amministrazione la risposta è “unica, categorica, e impegnativa per tutti” NON CI SONO I SOLDI!!!!!
Ma è davvero così o ci possono essere introiti che al momento il Comune non è in grado di determinare?
Di seguito il riferimento ad alcune entrate che il Comune dovrebbe incassare ma delle quali allo stato attuale non si hanno notizie.

• Siamo ancora in attesa della rendicontazione dei lavori previsti dalla lottizzazione del Destriero approvata da oltre 10 anni e che dovrebbe essere ormai in scadenza.
Il Comune dovrebbe avere ancora lavori/introiti per più di un milione di euro dal lottizzante.
Quando l’amministrazione comunale vorrà darne gentilmente evidenza alle opposizioni e ai cittadini di Vittuone?
Quando verranno fatti i collegamenti ciclo pedonali con il destriero imposti dalla Regione Lombardia e che dovevano essere fatti prima ancora della apertura del centro commerciale?

 • E ancora, quanto produce l’impianto fotovoltaico sulla piscina Comunale?
E i proventi, a chi vanno? Se non sono fra le entrate nel Bilancio Comunale?
Il recupero di queste somme potrebbe essere utilizzato per migliorare la manutenzione del verde Cittadino e degli altri spazi pubblici che al momento sono in uno stato di completo abbandono, uno per tutti il parco della Villa Venini.
Il Partito Democratico di Vittuone ritiene che su queste tematiche vada aperta una discussione tra i Cittadini e l’Amministrazione Comunale per cercare una soluzione a queste colpevoli mancanze.
Questo sarebbe un primo passo verso un normale confronto con i Cittadini, gridato a gran voce in campagna elettorale da questa Amministrazione, ma ad oggi rimasto solamente figlio delle promesse che riempiono pagine e pagine del sogno populista imperante.

Se hai un problema che deve essere risolto da una burocrazia, ti conviene cambiare problema 😉

Foglio Democratico N°27

“La manifestazione a Roma significa, per noi Democratici, soprattutto tre cose :
1) Far capire al governo italiano, in maniera chiara e forte, che esiste un popolo che non condivide e rifiuta l’attuale deriva nazionalista, identitaria, razzista. Nel nostro Paese ci sono milioni di persone che credono in valori di apertura, solidarietà e progresso.
2) Costruire un momento collettivo, tenendo insieme persone vere, fuori dai social. Non solo con la comunità del Pd ma con tutti coloro che vogliono costruire un progetto alternativo a questo governo.
3) Affermare che la lotta alle disuguaglianze e un modello di sviluppo solidale, più equo e alternativo, si costruiscono solo in una dimensione Europea. “Loro” vogliono un’Europa divisa, vogliono smontare il progetto europeo finendo per distruggere le nostre economie. Noi vogliamo un’Europa unita, dei popoli, che, oltre a decidere sull’ora legale, assicuri – ad esempio – un sistema di tutele minime per tutti i cittadini.

Di seguito le informazioni relative alla raccolta delle adesioni:

Il PD nazionale sta predisponendo dei treni speciali, da Milano si prevede un treno da 580 posti, partenza domenica mattina, rientro in serata.
Maggiori dettagli saranno forniti, non appena ci saranno comunicati da Roma.

E’ stato dato ai coordinatori delle zone di Milano e provincia un obbiettivo di una cinquantina di partecipanti per area territoriale, costo del viaggio € 15 per gli under 30, per tutti gli altri € 25.

Il biglietto va pagato anticipatamente entro Domenica 16 Settembre, quindi le eventuali adesioni dovranno pervenire entro tale data al Circolo PD in Piazza Bartezzaghi 4, di seguito gli Orari di ricezione:

tutti i giorni dalle 10.30 12.00

Il riferimento del Circolo è Aurelio Baglio